Caratteristiche della lana e perché indossarla anche a temperature più alte - Molnarcouture

Caratteristiche della lana e perché indossarla anche a temperature più alte

 

Quando si parla della lana, si pensa sempre ad un tessuto che può essere indossato solo in inverno o a temperature molto basse, ma non è proprio così, vediamo perché.

In questo articolo ti voglio mostrare tutte le caratteristiche, le qualità della lana e la bellezza di questo tessuto.

La lana è una fibra naturale di origine animale, quella più diffusa è quella proveniente dal vello di pecore, capre, conigli, cammelli, ma ne esistono davvero tantissimi tipi.

Da migliaia di anni è apprezzata come una delle forme più efficaci di protezione da tutti gli agenti atmosferici note all’uomo, e la scienza non è ancora riuscita a produrre una fibra in grado di eguagliarne le esclusive proprietà.

É una fibra sostenibile perché è completamente biodegradabile, ecologica e riciclabile.

Come accennavo prima la lana con le sue naturali proprietà, infatti, è considerata un vero e proprio tessuto no-season, questo perché è un isolante naturale dovuto al fatto che la struttura esterna della fibra è un rivestimento di scaglie sovrapposte fra loro, a differenza di altre fibre che invece hanno una struttura più liscia.L’isolamento termico di questo tessuto si basa principalmente sulla quantità di aria che le sue fibre riescono ad intrappolare, quindi più aria catturano, più garantiscono questo potere isolante.

Quello che non si sa è che è un ottima fibra anche per resistere alle temperature più alte perché trattiene il calore corporeo ed assorbe l’umidità più di qualsiasi altra fibra, al contempo non dà la sensazione di bagnato perché la restituisce all’ambiente.

So che vi sembrerà assurdo ma i beduini nel deserto indossano indumenti di lana al contatto con la pelle, questo perché se mediamente il nostro calore corporeo si aggira intorno ai 36° gradi, nel deserto le temperature possono arrivare fino a 50°-60° gradi, in questo modo si proteggono dall’estremo caldo esterno e si mantengono più al “fresco”.

La lana merino, più sottile delle classiche, ha una maggiore capacità di adattarsi velocemente alla temperatura corporea ed essere quindi, all’occorrenza, molto calda o al contrario molto fresca.

Per tutti questi motivi combatte l’eccessiva sudorazione e quella brutta sensazione di bagnato e cattivo odore, che potremmo avere se indossassimo dell’acrilico (fibra sintetica simile alla lana). Per esempio il cotone nonostante sia sempre una fibra di origine naturale dovrebbe essere evitata in situazioni in cui si suda molto perché al contrario trattiene la sensazione di bagnato e non si asciuga velocemente. Difatti maglie, calzini e leggins in lana vengono utilizzati tantissimo da chi pratica trekking proprio per tutti questi motivi sopracitati.

Un altro punto a suo favore è che la lana difficilmente si stropiccia quindi è un ottima alleata per chi odia il ferro da stiro.

Molti evitano la lana perché pizzica, ci sono alcuni tipi di lana che pizzicano ed è vero, ma si tratta della lana più economica e scadente. La lana merino, alpaca, mohair e cashmere non hanno questo tipo di problema perché presentano dei filati molto sottili.

La soluzione quindi qual’è? Se hai un maglione di lana che pizzica metti a contatto con la pelle una maglia fine in lana merino e vedrai che non avrai più questo tipo di problema.

Negli ultimi anni sicuramente è un tessuto che viene meno acquistato, in primis per il fatto che è molto difficile da trovare in commercio perché ha un prezzo più elevato rispetto al cotone o alla viscosa. Ora è molto più diffuso l’acrilico come suo sostituto che al contrario non ha nessuna di queste proprietà, soprattutto non è biodegradabile, ma ha un costo molto inferiore, essendo una fibra sintetica. Questo fa sì che negli anni si siano andati a perdere nel nostro armadio capi in pura lana.

Talvolta si possono trovare capi con piccole percentuali di lana mischiate ad altre fibre sintetiche, purtroppo però rimane sempre il fatto che il capo una volta buttato, crea inquinamento.

La lana è una fibra a cui io tengo molto soprattutto perché mia nonna e mia madre mi hanno sempre insegnato il valore di questo tessuto e le tantissime qualità che possiede, perciò ho creato ultimamente alcuni capi in 100% lana molto fine, che sono idonei per essere indossati quasi tutto l’anno.

 
 
 
 

There are no comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Start typing and press Enter to search

Carrello
No products in the cart.